4 libri che raccontano il (tuo) viaggio a Budapest

  venerdì, 19 ott 2018


Avete già prenotato volo + hotel per un viaggio a Budapest? Siete alla ricerca di un’esperienza unica da vivere in città? Se la lettura è la vostra passione e l’Ungheria vi ha conquistato, beh è il caso di mettere in valigia la nostra guida sui libri da leggere prima di partire per la Parigi dell’est. Di certo, sarà un’occasione per conoscere la vostra nuova destinazione con occhi nuovi.

A bordo con Sandor Marai

Un weekend di letture in giro per la città. Prima di partire per un viaggio a Budapest, mettetevi in valigia un libro di Sandor Marai, lo scrittore che da sempre racconta, la capitale ungherese dei primi anni novanta, in chiave avvincente e romantica. Vorreste già essere sull’aereo per leggerlo di persona? Non preoccupatevi, è l’effetto che fa la città di Budapest.

Il successo non a tutti piace...

Non mancano mai delle storie emozionanti, ma una volta atterrati nella Parigi dell’est, c'è ne sarà una in particolare che vi attenderà all'aeroporto. Non stiamo parlando di una classica storia d’amore, ma di una rivincita ambientata negli anni trenta del secolo scorso e messa in atto da un gruppo giovanissimo di ungheresi che non hanno mai perdonato la fortuna fatta all’estero di un loro amico.  Un’avventura a Budapest di Ferenc Körmendi sarà la storia anche vostra!

Cosa vorrà dire Timor Fischer?

Anche a Budapest si danno da fare e vi divertirete girando ed esplorando la città, con in borsa il romanzo di Timor Fischer e il suo Sotto il Culo della rana ambientato nell’Ungheria a metà degli anni cinquanta. L’autore in questa breve ma intensa storia, mette in risalto una riflessione più che una critica al passato, anticipando quello che oggi è Budapest, una città libera, sognante e giovane. Secondo voi cosa vorrà dire il titolo? Cominciate a scoprirlo in volo.

Una Budapest magica

Siete sulle orme di grandi autori da leggere in viaggio verso l’Ungheria? Budapest di Chico Barque, autore brasiliano farà al caso vostro. Qui, protagonista di questa commedia romantica è un uomo che per la prima volta si trova a Budapest, e tra le vie e le storie che incontrerà lungo il suo cammino, si troverà a prendere delle decisioni molto importanti, quelle che cambiano la traiettoria per sempre. Un libro bello, avvincente e che mette all’attenzione del lettore la lingua locale, ma non come ostacolo ma come risorsa. C’è la farà il nostro protagonista a vincere le sue paure in una Budapest tutta nuova?