6 (+1) cose da fare e da mettere assolutamente in agenda in un viaggio a Budapest

  lunedì, 22 ott 2018


Vi è venuta voglia di fare un salto in Ungheria? State programmando un viaggio a Budapest? Noi di Hi-land abbiamo raccolto sette cose da fare per trascorrere un weekend d’autunno da locals imperdibile e fuori dagli schemi. Pronti a partire?

Al mercato più bello

Se siete dei buongustai o appassionati di cucina il mercato più economico della città Ngycsarnok farà al caso vostro. Da assaggiare la cucina autentica delle nonne mangiare e il formaggio fresco venduto dalle contadine vestite con una gonna rossa e un fazzoletto in testa. Evitate le file agli stand turistici che vendono paprika, vedrete ci ringrazierete del consiglio.

Il castello di Buda

Magico, raffinato ed elegante: il castello di Buda, oggi sede di istituzioni e dei più grandi musei in città, è tra le attrazioni più belle da visitare nella Parigi dell’est se deciderete di trascorrere un weekend d’autunno fuori dal comune. Raggiungetelo con Siklò, una delle funicolari più antiche in Europa, costruita nel 1870 e una volta saliti a bordo, diverrete spettatori di uno dei tramonti più belli che solo una città come Budapest sa regalare.

Il posto giusto da provare

Siete alla ricerca di qualche ristorantino tipico? Qualche esempio? Il Szimpla Kert, uno dei locali più belli e tra i 100 migliori al mondo. Arredato con creatività e fantasia, e creato all’interno stesso di fabbriche dismesse e abbandonate, il Szimpla Kert è ancora oggi il punto di riferimento per qualsiasi turista che è in visita in città, oltre ad essere il cuore della vita notturna. Qui potrete bere birra artigianale, ascoltare musica alternativa e in unplugged oppure vedere un vecchio film in compagnia di nuovi e vecchi amici.

Avete già prenotato?

Certe volte a Budapest, un pomeriggio alle terme è tutto quello che serve. E agli stabilimenti Ghellert sarà come accontentare la vostra estrema voglia di oriente e a prezzi economici. Cura di bellezza, saune e massaggi per un weekend o anche una vacanza che non è solo visitare una capitale europea, ma diventa un motivo in più per provare un’esperienza unica all’insegna del relax e del benessere. Imperdibili anche le terme Rudas, i bagni Rac oltre alle già famose di Széchenyi. Provare per credere!

Che bontà

Se siete a Budapest e avete voglia di mangiare un dolce, la torta a strati Dobos un piatto, altro che tappa, obbligatoria. Provatela a pranzo oppure a cena, magari accompagnata da un buonissimo Tokaji, vino ungherese dolce o abboccato. Dovesse non piacervi, potete sempre optare per il marzapane Szamos o la Rákóczi a base di túrós e formaggio fresco proveniente dai Carpazi.

Budapest fuori dagli schemi

Altre idee? Al numero 11 di Via Pratar, scoprirete lo splendido e imperdibile monumento dedicato ai ragazzi della via Pal, protagonisti di uno dei libri più famosi al mondo e tra quello da leggere prima e dopo il viaggio a Budapest. Imperdibile per chi ama emozionarsi, è la cordialità e l’ospitalità della sua gente, degli ungheresi che abitano al centro città, persone semplici che vi sapranno indirizzare e consigliare verso esperienze uniche e irripetibili: una sicurezza!