Un suggestivo scenario mediterraneo.

Procida

Procida, isola del Tirreno, è situata all´ imbocco del Golfo di Napoli, fra Ischia (a ovest) e Capo Miseno (a est).

Procida è collegata ad ovest - tramite un ponte non attraversabile - all´ isolotto di Vivara: un’ oasi protetta dove è presente tutta la tipica vegetazione mediterranea.

Di origine vulcanica, Procida conserva gli antichi crateri ora in parte erosi, nelle insenature della Chiaiolella, del Carbonchio e del Pozzo Vecchio. Procida raggiunge l´altezza massima di 91 m sul livello del mare con il promontorio di Terra Murata.

Le coste si presentano alte e si alternano con baie e spiagge tra Punta dei Monaci e Punta Pizzaco, Punta della Lingua e Punta Socciaro. A Procida è possibile scegliere di fare il bagno sia in spiaggia che sulle rocce.

Le spiagge di Procida sono piccole e molto particolari, la sabbia è scura e granulosa. Spiagge comode e facilmente raggiungibili sono quelle della Marina Grande (porto di sbarco): la Lingua e la spiaggia delle Grotte.

Caratteristica e suggestiva è la Spiaggia del Postino (o del "Pozzovecchio") nei pressi del Cimitero, così chiamata perché set cinematografico del film ultimo di Troisi "Il Postino".

Calda, assolata e riparata dai venti, è la spiaggia della Chiaia accessibile da via dei Bagni o dalle scale presso Piazza Olmo. La spiaggia più lunga di Procida è quella di Ciraccio accessibile da via Salette (appunto detta "Ciraccio") e dal lungomare Cristoforo Colombo.

Per chi ama fare un bagno particolare, fare immersioni e lunghe nuotate, può scegliere le rocce del Faro, le scogliere del porto di Marina Grande, il Carbonchio.

Procida racchiude in sé il tipico scenario mediterraneo, fatto di rocce e piante dai profumi straordinari.