Milos, il luogo che ancora oggi tutti chiamano la bella isola

Milos

L’isola in breve

Situata sul lato sud orientale dell’arcipelago delle Cicladi, la particolarità dell’isola di Milos è l’essere abitata soltanto sulla parte nord est: il resto dell’isola è quasi privo di costruzioni, manca di collegamenti interni e le spiagge possono essere raggiunte solo via mare. L’isola di Milos è tra le rotte turistiche e alcune zone sono raggiungibili solo con un 4x4 come molte delle sue spiagge.

Esperienze da provare

A Milos, a fare da padrona è la natura: le formazioni vulcaniche e le baie, la varietà di spiagge, di rocce chiare o rossastre, sono la maggiore attrazione dell’isola. Oltre a tutto questo, potrete organizzare una gita in barca a vela e visitare i famosi faraglioni di Kleftiko oppure fare un bagno a Polyegos o addirittura prendere un caffè a bordo nei pressi di Kimolos.

Cose da vedere

Uno dei centri più suggestivi di Milos è sicuramente quello di Klima, un piccolo villaggio costiero, dove si trovano i resti dell’Antico Teatro Romano. Oltre ad un museo minerario da visitare ad Adamas, ci sono anche delle catacombe e il piccolo quartiere fortificato di Kastro, da visitare durante le ore del tramonto, e che risale ai tempi della dominazione veneziana nel mare Egeo. Da non perdere il laboratorio della sabbia a Plaka.

Le spiagge più belle

Sabbia finissima, bandiere blu, sapori antichi e rocce che fanno di Milos una delle isole con le spiagge più belle di tutta la Grecia. Da non perdere a nord, Firopotamos oppure Sarakiniko con le sue scogliere bianche oppure potrete optare per Paliochori con taverne tipiche e sorgenti termali oppure la spiaggetta di Tzigrado, da colori vivaci e unici.

Come arrivare

Milos ha un piccolo aeroporto collegato tutto l’anno ad Atene e solo nella stagione estiva da Salonicco. Se invece preferite raggiungere l’isola in traghetto, da Santorini e Atene partono le barche dirette per l’isola.