Nell'antichità era un'isola consacrata al dio Vulcano, a cui deve il suo nome attuale.

Vulcano

L’isola di Vulcano fa parte dell’arcipelago delle Eolie e deve la sua esistenza alla fusione di alcuni vulcani, di cui il più grande è il Vulcano della Fossa. Il cratere attivo si trova sul versante nord ovest dell’isola, e sebbene sia passato più di un secolo dall’ultima eruzione, il vulcano ha sempre dato prova della propria vitalità.

Vulcanello invece separa la baia di Porto Levante che guarda verso Panarea a Stromboli, da quella di Porto Ponente, che guarda verso Filicudi ed Alicudi.

Tra le attività imperdibili c'è la pozza dei fanghi termali, una delle principali attrattive dell´Isola fin dai tempi antichi. Nello specchio di mare antistante obbligatorio il bagno nelle sue acque calde, così definite perché riscaldate da ebollizioni sottomarine dovute alla fuoriuscita di gas caldi dai fondali. La visita alla Spiaggia delle Sabbie Nere, attrezzata di impianti turistici, caratteristica per la sabbia scura e finissima e per il magnifico tramonto su Filicudi. La spiaggia di Gelso, invece, è molto riservata e perché più difficile da raggiungere.

Superfluo quasi specificare che la scalata al cratere sia un´esperienza unica: fino alla cima, in mezzo alle emissioni solforose da dove si gode di una spettacolare vista su tutte le altre isole dell´arcipelago eoliano.