Lunedì - Venerdì 9-19 | Sabato 9-13
+39 06 49272801 Via Solferino, 28 - 00185 - Roma

Le spiagge di Tenerife

A Tenerife, non esistono gli stabilimenti balneari, in quanto tutte le spiagge sono libere ma organizzate, è possibile infatti noleggiare i lettini con pochi euro, e sulle spiagge più frequentate ci sono docce, bagni, alcune volte spogliatoi, aperti e gratuiti per cambiarsi. in molte spiagge sono presenti anche gli addetti al salvataggio. Oltre alle classiche spiagge di sabbia poste vicino ai centri turistici, ce ne sono anche altre che offrono meno servizi, ma più tranquillità e maggiore contatto con la natura. Di seguito vi presentiamo le più note e le più belle.

Playa Las Teritas: è sicuramente la spiaggia più gettonata da chi vive nei pressi della capitale Santa Cruz, nonché una delle spiagge più famose per i turisti dell’isola. Originariamente l’arenile era composto da sabbia nera. La sabbia attuale è stata prelevata dal deserto del Sahara. Circondata da montagne, a colpire non è solo la bellezza del posto, ottimi servizi garantiti ai bagnanti della spiaggia, in modo completamente gratuito.

Playa de las Vistas: è la spiaggia più frequentata di Los Cristianos, e si trova non lontano dal centro della città. Camminando sul lungomare in pochi minuti a piedi si arriva nel cuore della movida e degli shopping center di Las Americas. Non è una spiaggia particolarmente bella, ma è comoda, pulita e curata. Nelle vicinanze ci sono numerosi ristoranti e negozi, ed un centro commerciale. Il mare in alcuni punti è protetto da una barriera di rocce, che rendono molto sicuro fare il bagno e infrangono le onde, evitando che il mare sia troppo mosso.

Playa del Dunque: e’ una delle spiagge più carine del sud dell’isola, non eccessivamente grande, ma l’ambiente è molto bello e suggestivo, il colore delle acque è turchese, e la presenza delle palme, gli donano un tocco tropicale. Nelle vicinanze ci sono parcheggi gratuiti e diversi negozi per fare shopping.

Playa Bollullo: questa spiaggia è situata a Puerto de la Cruz, è composta da sabbia, o meglio piccoli sassolini di colore scuro. Si raggiunge con un po’ di fatica, quindi, non troppo agevole a chi ha problemi di motilità o deve trasportare dei bambini piccoli. Ma una volta raggiunta si può ammirare un ottimo paesaggio. La spiaggia rimane sotto uno strapiombo, sopra il quale si gode di un panorama bellissimo. In questa zona le onde sono notevoli.

El Medano: conosciuta come la spiaggia dei surfisti, in quanto la zona è sempre ventilata, luogo per gli appassionati di windsurf e kitesurf, tanto che in questa zona vanno ad allenarsi numerosi campioni delle due discipline, specialmente nel periodo invernale.

Playa Fanabe: una spiaggia molto ben tenuta, con sabbia chiara. È una spiaggia adatta alle famiglie che hanno bambini piccoli, in quanto si raggiunge facilmente ed ha tutti i servizi nelle vicinanze. Un punto molto bello per poter vedere i tramonti sulla spiaggia, bevendo una sangria fresca seduti fuori di un bar.

Playa de Abama: è la spiaggia della maxi-struttura alberghiera Abama, ma è di libero accesso per chiunque. È una spiaggia fuori mano ed impegnativa da raggiungere di conseguenza non è mai molto affollata ed e’ ideale per chi cerca tranquillità.

Playa de Benijo: una delle spiagge più belle di Tenerife, ma è la meno nota e frequentata in quanto rimane nel versante a nord dell’isola, lontano dalla zona più turistica, si può dire al riguardo “fuori mano” e non ci sono tutti i servizi, ma a livello di natura è uno spettacolo.

Piscine Naturali El Caleton: si trovano a Garachico, una delle zone naturalistiche più belle dell’isola, la caratteristica di questa zona sono le onde tra le più grandi dell’isola. Le piscine naturali sono uno spettacolo, per gli appassionati del genere.

Punta de Teno: è l’estremità nord-ovest dell’isola. Non ci sono spiagge, ma si tratta di uno dei luoghi più belli e suggestivi dell’isola, dove scattare una valanga di foto.